Le recensioni di Lorena


DANIELA VASARRI
NESSUN RIMPIANTO


Editore: Amarganta -   € 1,76

Sinossi

Arrivata alla soglia dei 50 anni, Elisabetta, madre, moglie e professionista formalmente appagata, non rinuncia a mettersi in gioco a dispetto delle convenienze e del quieto vivere. Decide quindi di concedersi una vacanza tra la Toscana e l’Umbria, alla ricerca di se stessa e di cosa desidera per il proprio futuro. Le stagioni dell’amore, tuttavia, sono sempre altalenanti e accompagnano i desideri che non svaniscono con l’età. Elisabetta si riapproprierà a sue spese della capacità di amare e lo farà senza nessun rimpianto. Un ritratto di donna forte e variegato che conferma la capacità dell’autrice di investigare e analizzare con garbo e padronanza, le mille sfaccettature dell’animo femminile.

L'autore

Daniela Vasarri è nata a Milano, dove vive, lavora e che considera una città meravigliosa. Ha scelto gli studi classici a dispetto dei consigli degli insegnanti e l’istinto le ha dato ragione. Ha avuto una vita movimentata ma serena, piena di angoli da svoltare. Ha iniziato a scrivere nel 2010, legge molto, senza un ordine preciso. Ha un sogno nel cassetto, portare le proprie parole al cuore delle donne e dare un contributo alla scolarizzazione in quei paesi dove questo progetto è remoto e difficile da realizzare. Vorrebbe ritirarsi in Toscana con il suo gatto che considera il suo muso ispiratore.Ha scritto sei romanzi e un’antologia di racconti ma non ha nessuna intenzione di fermarsi perché scrivere per lei rappresenta il modo più appagante di vivere.



Elisabetta ha cinquant’anni ma potrebbe averne anche meno. La sua età non importa; non importa che Daniela Vasarri abbia voluto sottolineare la crisi di una donna matura, perché quello che accade a Elisabetta potrebbe accadere a chiunque e a qualsiasi età e, forse, è accaduto a molte di noi. Un matrimonio che inizia a dare segni di stanchezza e un marito che si è adagiato troppo, che non vede più, in sua moglie, una donna desiderabile, da desiderare…una donna e basta. Elisabetta siamo tutte noi e tutte noi potremmo ritrovarci nei suoi panni. Quando leggiamo il bel romanzo di Daniela Vasarri, lo facciamo accostandoci subito ai sentimenti di Elisabetta. Lo facciamo, però, senza nemmeno accorgercene, perché l’autrice ci porta nella sua vita in punta di penna, come fa in tutti i romanzi che ha pubblicato. La scrittura è lineare ma piena di emozioni; lo stile della Vasarri è privo di fronzoli e di elementi non strettamente pertinenti alla storia. Anche nelle descrizioni l’autrice non abbonda con termini superflui, ma non per questo si potrebbe affermare che gli ambienti da lei descritti non siano perfetti e “visibili”. 
L’autrice si sofferma, soprattutto, sui gesti e sui sentimenti dei protagonisti, o meglio, delle protagoniste dei suoi romanzi. Donne vere, donne che potremmo incontrare anche ora, per strada. Elisabetta potrebbe essere la nostra vicina di casa o la nostra collega, chi potrebbe mai dirlo? Elisabetta potremmo anche essere noi, un giorno. Cosa faremmo, noi, al suo posto? Elisabetta sceglie quale strada percorrere e lo fa con la maturità di una donna di cinquant’anni. Lo fa ponderando bene la sua vita e i suoi errori e la sua scelta comporterà delle rinunce. Elisabetta è una donna forte, che amerete tanto quanto ho amato io, pur non condividendo tutte le sue scelte. 

Consigliato da ilgiardinodeigirasoli.blogspot.com

Commenti

Post più popolari