Le recensioni di Lorena


MARIELLA MOGNI
PECCATI DI FAMIGLIA


COLLANA : YOU FEEL RIZZOLI
MOOD: EROTICO
PREZZO: € 2,99

Sinossi
È giusto amare qualcuno che non si può avere?

Elena è sempre stata fragile, facile preda di ogni tentazione. Un trauma sepolto nel passato – uno sbaglio che l’ha costretta ad abbandonare molto presto il nido familiare – l’ha convinta di essere inaffidabile e sempre colpevole di tutto ciò che di brutto le accade. Quando la malattia della madre la costringe a riavvicinarsi all’algida sorella Marina, e a subire i suoi sguardi sprezzanti e i suoi commenti taglienti, Elena scopre nel cognato Alessandro una persona gentile, capace di rivolgerle attenzioni che non si aspettava più da nessuno. Senza poterci fare nulla, Elena scivola in una spirale di affetto e riconoscenza, e si innamora del marito di sua sorella. Ma un ex violento, e vecchi segreti di famiglia che si svelano giorno dopo giorno sempre più inquietanti, le renderanno ancora più difficile scegliere tra la correttezza e la passione, tra il senso di colpa e il coraggio di prendersi ciò che vuole, costi quello che costi.
Un romanzo erotico torbido e avvincente, in cui una passione proibita si trasforma in un sentimento sincero e destinato a crescere. E nulla è come appare.


I romanzi di Mariella Mogni non sono mai banali o scontati. Le sue storie non sono semplicemente delle storie erotiche, no. Sono molto, molto di più. Sono pugni nello stomaco dati all’improvviso. Pugni che ti lasciano lì, per un attimo senza parole. Le donne di Mariella sono complicate, complesse, problematiche. Non sono le eroine tutte trucchi e glamour che siamo abituate a trovare nella maggior parte dei romanzi. Le sue donne sono scomode, a volte violente nei gesti e nelle parole; donne che, però, hanno addosso una carica sensuale e sessuale che non può passare inosservata. Così come le sue protagoniste, nemmeno le trame sono semplici o scontate. Piene di pathos, di segreti, di gesti e decisioni sbagliate che rendono la storia più credibile di altre; più vicina alla realtà, seppur scomoda da accettare. “Peccati di famiglia” è il terzo romanzo breve di Mariella Mogni (il primo pubblicato in Youfeel) che, evidentemente, predilige storie che hanno dei risvolti sociali importanti, complessi e a volte anche torbidi. In questo romanzo l’autrice si avventura su un terreno friabile e pericoloso: il tradimento inteso non solo nel senso fisico, ma familiare e morale. Elena tradisce sua sorella rubandole il marito e innamorandosi di lui perdutamente. Chiunque sarebbe lì, pronto, a puntarle il dito contro. Chiunque ma non il lettore, che, nel frattempo, ha capito quanto dolore si nasconde dietro l’atteggiamento “sbagliato” che assume contro Marina, la sorella bella, perfetta, realizzata. La sorella che, dietro la maschera, nasconde una vita ancora più squallida e sporca di quella di Elena, che subisce quotidianamente le sue angherie e le sue cattiverie, il suo disprezzo, il suo rifiuto. Marina e Alessandro sembrano una coppia perfetta, felice, ricca, patinata. Una coppia con due figlie, un lavoro importante e una casa in una delle zone più ricche della città. Elena stona, in quel contesto. Elena è la macchia nera nella vita di Marina e viene accolta in quella casa solo per convenienza. Dapprima per convenienza e poi per carità. Non per amore. Solo Alessandro, il marito di Marina, la tratta con umanità. Lui è gentile, educato e sembra tenere a lei. Elena se ne innamora perdutamente e non riesce a resistere alla passione. Non resistono entrambi. Il loro rapporto diventa forte, morboso, pieno di sensi di colpa ma incontenibile. L’eros avvolge il lettore e lo coinvolge in un turbine di sensazioni ed emozioni che lo disorientano, sconvolgono, eccitano. Perché è inutile negarlo: una brava scrittrice di erotici deve essere in grado di eccitare con le parole, e Mariella ci riesce egregiamente. 

Commenti

Post più popolari