Oggi parliamo di : Sapete cos'è il crowdfunding?





Se non lo sapete ancora, date uno sguardo a questo articolo, potrebbe venirvi voglia di attivarne uno, anche in campo editoriale!
Il crowdfunding  può essere riferito  a iniziative di qualsiasi genere, comprese quelle che rientrano nelle vostre (legittime) aspirazioni di scrittori. Negli ultimi anni non è inusuale trovare sui social richieste del genere, proprio perché il web  permette l’incontro di diverse persone interessate al progetto di crowdfunding. Fino a questo punto tutto semplice e chiaro, vero? No, mi risponderete voi, visto che ancora non ho detto in cosa consiste. Provvedo subito:  il crowdfunding è una importante fonte di finanziamento per chi non ha i fondi necessari per avviare un progetto a cui tiene particolarmente. In parole povere è una raccolta fondi dal basso. Mettiamo il caso che, come noi, ci siano altre cinque persone interessate a lavorare nel campo dell’editoria, e che le stesse abbiano la nostra stessa intenzione: aprire una Casa Editrice digitale, che ci permetta di lavorare, di pubblicare i nostri lavori e, contestualmente, di scovare scrittori talentuosi che meritino di vedere i loro sogni diventare realtà. Abbiamo le professionalità che ci occorrono, ma non abbiamo il denaro necessario per farlo e, per questo motivo, presentiamo una richiesta di finanziamento attraverso una delle tante piattaforme web, che promuoverà la nostra iniziativa presso i propri utenti, che sanno già che potranno partecipare alla stessa investendo  importi anche minimi. Le piattaforme di crowdfunding sono siti web che facilitano l’incontro tra la domanda di finanziamento e l’offerta di denaro da parte degli utenti, e possono essere generaliste o tematiche. Esistono specifiche  piattaforme di crowdfunding per l’editoria digitale, alle quali si possono rivolgere anche gli autori che vogliono pubblicare  il loro romanzo, anche se non hanno soldi da investire nell'impresa. In questo caso potranno presentare la richiesta alla piattaforma scelta e poi saranno gli utenti della stessa a decidere quale progetto finanziare ( investendo pochi euro). Una volta che sarà stato scelto l’autore da pubblicare, i finanziatori riceveranno in cambio una copia dell’ebook. Alcune piattaforme rimborsano anche la quota versata, nel caso in cui il progetto non vada a buon fine. Vi ho incuriosito? Se la risposta è affermativa, drizzate le antenne e fate ricerche più approfondite . Potreste trovare una piattaforma che faccia al caso vostro.

Alla prossima. 

Commenti

Post più popolari