Il personaggio del giorno


PIETRO LA BARBERA

"I Misirizzi sono quelle bamboline con la base sferica, che quando vengono spinte si rialzano sempre. Quindi il nostro messaggio, nel proporre ogni iniziative, è quello di rialzarsi sempre dalle sconfitte della vita."






Sono una persona piena di passioni, che ha scoperto la magia del teatro a 14 anni, vedendo un omaggio a Totò presso il Teatro San Carlo di Napoli…Io e Florence ci siamo trovati 8 anni fa…abbiamo scoperto che il nostro è vero amore quando ci siamo resi conto che non ci dicevamo più "ti amo" ma "io voglio il tuo bene"…io ho i piedi torti e porto le scarpe ortopediche, mentre Florence non vede…la nostra forza sta, oltre nell'amore, anche nel riuscire ad aiutarci a vicenda…io rappresento gli "occhi" di Florence e lei i miei "piedi"…insomma dove non riesco io riesce lei e viceversa…Nel 1998 ho fondato un associazione socio culturale denominata I Misirizzi.
I Misirizzi sono quelle bamboline con la base sferica, che quando vengono spinte si rialzano sempre. Quindi il nostro messaggio, nel proporre ogni iniziative, è quello di rialzarsi sempre dalle sconfitte della vita.
L'associazione è nata principalmente per dare sfogo alla mia creatività, in quanto, oltre ad essere attore e regista, io sono sceneggiatore…la maggior parte dei mie spettacoli sono tratti da storie ideate da me (in italiano)…non utilizzando il dialetto abbiamo il piacere di essere conosciuti in tutta Italia…
L'associazione è aperta a tutti, proprio perché l'integrazione deve essere totale…non c'è nessuna intenzione di creare un "ghetto culturale"…
Logicamente da quando è entrata nella mia vita Florence c'è maggiore attenzione all'educazione dei sensi, vedi le Cene al Buio, Aperitivi al Buio, il Teatro al Buio, il Cinema al Buio (primi in Italia a proporlo dal 2006), Corsi Braille, ma non disdegniamo le Cene con Delitto, gli Spettacoli Teatrali, il Turismo Accessibile e Laboratori di Scrittura Creativa, Dizione, Lettura Espressiva, Pubblicazioni di Libri e di Cd  Musicali (tre da parte di Florence, di cui uno con canzoni francesi)…
Le nostre Cene al Buio, uniche in Italia, hanno lo scopo di mettere in risalto tutti i sensi. Si cena in un ambiente con luci soffuse. Non sono i non vedenti a servire. Le pietanze vanno assaporate bendati. Tra un piatto e l'altro vengono proposti giochi sui sensi. C'è anche un confronto dopo ogni degustazione sulle sensazioni percepite.
Altro servizio molto utile e interessante è la  registrazione di  libri letti da me per chi non vede.
Leggere, se fatto come si deve, è difficile tanto quanto scrivere... Chi equipara la lettura all’esperienza essenzialmente passiva di guardare la tv, vuole solo svilire la lettura e i lettori. La similitudine più calzante è con il musicista dilettante che sistema lo spartito sul leggio e si prepara a suonare. Deve usare le competenze acquisite con fatica per suonare quel brano musicale. Quanto maggiori sono le sue competenze, tanto più grande è il dono che fa al compositore e quello che il compositore fa a lui. E’ una “nozione” di lettura che ormai sentiamo proporre di rado. Eppure quando fai esercizio di lettura, quando passi del tempo con un libro, la vecchia morale dello sforzo e del compenso è innegabile. Leggere è un’abilità e un’arte. I lettori dovrebbero andare fieri delle loro competenze e non vergognarsi di coltivarle, non fosse altro perché gli scrittori hanno bisogno di loro... Anche il lettore deve avere talento”.
Confortante, vero? L'annuncio è particolarmente rivolto a coloro che necessitano di un supporto per migliorare notevolmente le loro capacità di ascolto…Per poter prenotare la lettura di un testo è sufficiente mandare una e-mail a zionofrio@tiscali.it oppure telefonare al 338 9127408 per stabilire tempi e modi…
I costi per la lettura saranno definiti e preventivati in relazione alla tipologia di testo da condividere…
Tra le vostre svariate attività culturali collaboriamo anche con  un emittente locale dove io  e tua moglie Florence conduciamo un programma settimanale (sempre ideato da noi) molto seguito.
DESIDERI DISTONICI (ormai 5 anni…230 puntate…), un programma radiofonico su Radio Orizzonte Molise, emittente aperta alle innovazioni e impegnata nel sociale , ogni mercoledì dalle 20:00 alle 21:00. L'impostazione della scaletta (curata magistralmente da Florence…quindi si accettano solo dediche e niente richieste…) del programma è alternare la musica, dal passato al 1959 (canzoni che non trovano quasi più spazio sui network nazionali… non sarà insolito, quindi, ascoltare canzoni del Duo Fasano, del Trio Lescano, di Ernesto Bonino, di Fred Buscaglione, Miles Davis, Duke Ellington, Frank Sinatra, Ray Charles…tutta musica raffinata e di forte impatto uditivo…), con notizie positive o stravaganti. Il programma nasce dal desiderio di dare una voce diversa al mondo dei disabili e a coloro che si sentono emarginati, soli, sfruttando l’impronta dell’ironia e della voglia di trasmettere positività, ottimismo, raccontando anche le esperienze di ha avuto una grande forza di volontà per dare qualità alla propria esistenza. Una trasmissione fluida, con toni pacati, parole tranquille che corrono serene nell'etere...”. Il programma si può ascoltare in streaming da tutto il mondo digitando via internet www.radiorizzonte.it. Per interagire in diretta si può usare il numero 0874 98387, mentre i "timidoni" possono mandarci un sms al 333 9496069.
Per i sogni nel  cassetto, stiamo allestendo un recital, intitolato "L'odore del buio", in cui tramite la poesia racconteremo le nostre esistenze. Ma il vero sogno nel cassetto è legato alla ricerca, la speranza che finalmente ci siano i presupposti per fare un impianto con microchip a Florence e che possa finalmente vedere con i propri occhi un'alba.
Le frasi che ho fatto mie e che ho inciso anche sulla carrozzeria della mia autovettura sono "Carpe Diem" di Orazio e "La vita è una continua sorpresa" di Tiziano Terzani.

Commenti

Post più popolari