Recensiamo


Ebook € 3,99
Cartaceo € 9,90

L'idea di scrivere questa guida ci è venuta notando che tante persone vorrebbero intraprendere il mestiere di scrittore, forse pensando che oggi, in Italia, di scrittura si possa vivere. Il genere più gettonato da questi aspiranti ricchi e famosi grazie alla scrittura pare essere il rosa/erotico, forse perché ritenuto quello di più facile approccio e maggior ritorno economico.

Rita Angelelli, che ha lasciato il nom de plume che l'ha resa nota nel campo del romanzo erotico per diventare direttore editoriale de Le Mezzelane, e Maria Grazia Beltrami (mgb per amici e nemici) editor, hanno riversato in questo piccolo manuale la loro esperienza in materia, declinando in modo umoristico un testo prettamente tecnico, mediante esempi esilaranti, vignette e battute al fulmicotone.
Un libro indispensabile per chi si vuole dedicare alla narrazione erotica, ma anche per chi vuole scrivere (bene) e basta.


Se siete suscettibili, e non avete sense of humor, questo libro non fa assolutamente per voi.
 Forse dovrei precisare e scrivere “questo manuale”, ma “Goffaggini erotiche e involuzioni prosaiche” è molto di più di un manuale di scrittura creativa (e non solo in riferimento all’erotico, come lascia intendere l’azzeccassimo titolo).
Se, invece, sapete prendervi poco sul serio e siete convinti che tutti, ma proprio tutti, possono cadere nelle trappole delle similitudini, degli stereotipi e delle frasi fatte, allora non potrete fare a meno di leggerlo e di rileggerlo ancora e ancora.

Leggerlo è intraprendere un esilarante viaggio fra gli errori che tutti gli aspiranti scrittori commettono, quando decidono di scrivere un romanzo. Se, poi, decidono di scrivere un erotico e lo presentano alla Casa Editrice “Le Mezzelane”, tali aspiranti scrittori devono sapere che si mettono fra le fauci di due leonesse che di erotico e di scrittura conoscono ogni singola sfumatura e, per questo, riescono a fare tesoro di tutto quello che "un aspirante" NON DEVE ASSOLUTAMENTE scrivere nei suoi romanzi, se non vuole rimanere tale a vita.
La lettura scorre veloce e piacevole e, più volte, dovrete interromperla perché sarete piegati in due dalle risate che le due autrici riusciranno a strapparvi. 
Tuttavia, nonostante le apparenze, il manuale è serissimo, i contenuti sono interessanti, scritti bene e in maniera semplice e chiara. Lo stile è diretto e immediato e i vari consigli riguardano anche  la scelta del beta reading e  gli editori ai quali inviare il proprio testo.
Naturalmente non mancano gli esercizi di stile che servono per migliorare la tecnica e per mettersi continuamente alla prova.
Uno dei consigli ricorrenti è quello di leggere. 
Il segreto, forse, sta proprio nella lettura (di testi scritti bene, ovvio). 
Leggere anche per studiare lo stile dell’autore che amiamo, capire come scrive gli incipit dei suoi romanzi e come struttura la storia. 
Leggere tanto e ancora di più, per imparare a scrivere bene.
Leggere "Goffaggini erotiche e involuzioni prosaiche" per capire cosa non dobbiamo MAI scrivere.
Lo consiglio a tutti. 





Commenti

Post più popolari