Recensiamo: Quattro lettere d'amore, di Niall Williams



"Quattro lettere d'amore" è uno dei magnifici romanzi dello scrittore irlandese Niall Williams, nato a Dublino e vissuto a Kiltumper, nella Contea di Clare, prima di trasferirsi in America. 
Già dal titolo è facile capire che le principali protagoniste della storia saranno quattro lettere che parlano d'amore, ma dallo stesso non potremmo mai capire che Niall Williams è uno scrittore che usa le parole con la stessa precisione con la quale un raffinato chirurgo usa il bisturi. 
Le lettere d'amore che si trovano fra le pagine del romanzo riusciranno a conquistare sicuramente il cuore di chiunque si ritroverà a leggere questo romanzo; anche per caso, così come è capitato a me. Le lettere annoderanno e scioglieranno il filo dell'elegante narrazione, permettendo al lettore di scoprire la vita di Nicholas Coughlan, un ragazzino di Dublino, che si troverà ben presto a fare i conti con un padre che parla con Dio e una madre che non sarà mai più la stessa, e di Isabel, che balla sulle scogliere delle isole Aran , mentre suo fratello suona giga irlandesi. Nicholas e Isabel si incontreranno, dopo che entrambi avranno percorso strade dolorose,   e si ameranno come raramente accade ai comuni mortali. La scrittura di Williams non è leggera e nemmeno facile, per certi versi. I suoi romanzi vanno letti poco alla volta, cercando di assimilare le parole una a una, con calma e riflessione. Williams parla d'amore senza essere volutamente romantico, ed è per questo che il suo narrare è profondo, completo, emozionante. Racconta spesso storie dolorose, piene di forza e di speranza, ma anche reali, crude, vere. Williams racconta le persone, ce le fa vivere e conoscere con le loro debolezze e le loro manie e, nel frattempo, ci fa vivere i luoghi selvaggi e incontaminati nei quali le stesse si muovono, sia che si tratti della periferia di Dublino, sia che si parli delle selvagge isole del nord. Le quattro lettere d'amore riusciranno a commuovere anche i meno sentimentali dei lettori, perché sono lo specchio di un amore puro, totale e devastante e toccano con delicatezza le corde più profonde del nostro cuore. 

*****

Commenti

Post più popolari