I Classici : Jane Austen

 "Orgoglio e Pregiudizio" od "Orgoglio e Prevenzione"?

Storia di una traduzione "particolare" 

Jane Austen  (16 dicembre 1775 - 18 luglio 1818), una delle autrici inglesi più famose e conosciute al mondo, iniziò la prima stesura di quello che, inizialmente aveva il titolo di Prime impressioni
che poi sarebbe diventato Orgoglio  e Pregiudizio,nel 1796. Il romanzo fu terminato nell'agosto del 1797, quando la scrittrice aveva solo 21 anni. L'ultima revisione del testo fu pubblicata, in modo anonimo, nel gennaio del 1813 dall'editore Egerton. Nell'ottobre dello stesso anno, visto il successo ottenuto, fu stampata una seconda edizione e  il romanzo diventò uno dei più venduti dell'epoca. In Italia la prima traduzione risale al 1932 e il titolo fu cambiato in "Orgoglio e Prevenzione". La traduzione fu curata da Giulio Caprin, il quale divenne, successivamente, un punto di riferimento per tutti gli altri traduttori del romanzo. All'epoca il termine "prevenzione"  era inteso come "preconcetto" e, considerato che si era in piena epoca fascista, Caprin ritenne opportuno tradurre "Prejudice" con "Prevenzione" e di italianizzare i nomi dei personaggi. Per questo motivo Elizabeth fu tradotto con Bettina, Jane con Giovanna e via dicendo. Verso la fine degli anni '40, il Governo Italiano diede inizio a un programma di diffusione della cultura; programma che comprendeva anche la creazione di Centri di lettura e di informazione sparsi sul territorio. In questi Centri si trovavano diversi grandi romanzi classici, italiani e stranieri, molti dei quali furono stampati dall'Istituto Poligrafico dello Stato in edizioni economiche e a distribuzione gratuita. Jane Austen fece parte del fondo dei Centri proprio con Orgoglio e Prevenzione. Nel 1959 fu stampata una nuova edizione, preceduta da un'introduzione inedita di Giulio Caprin. Negli anni la traduzione di Caprin è stata spesso ritoccata e non è più quella originale del 1932; i nomi sono stati tradotti nella versione originale e il linguaggio è stato "svecchiato". Qualche giorno fa mi è stata regalata un'antica edizione di "Orgoglio e Prevenzione" e, leggendola, ho finalmente assaporato la versione linguistica originale con la quale Jane Austen fu conosciuta in Italia, e della quale avevo spesso sentito parlare. Curiosando in giro ho verificato che si trovano ancora diverse copie del romanzo ristampato nel 1959 e invito tutto coloro che volessero leggerlo, ad acquistarne una copia, soffermandosi attentamente sull'introduzione di Giulio Caprin.





Commenti

Post più popolari